PICCOLI MAESTRI- DANIELE BERNARDI

Data venerdì 07 febbraio 2020
Orario 9:00 pm
Location Teatro della Brigata
via Brigata Garibaldi 6, 57127 Livorno
per info&prenotazioni cell 3278844341

ALLA RICERCA DEL PERSONAGGIO PERDUTO

Un laboratorio teatrale di Daniele Bernardi

«Se l’attore fa il personaggio, chi fa l’attore?» si chiedeva un giovane Carmelo Bene negli anni del suo personalissimo apprendistato. Con il laboratorio Alla ricerca del personaggio perduto l’attore-autore-regista Daniele Bernardi offre una breve e intensa esplorazione di una delle tematiche centrali dell’arte scenica. Lontano da sistemi imperniati sull’immedesimazione o sulla realizzazione di caratteri prettamente realistici, l’approccio qui proposto mira, piuttosto, alla costruzione di figure sceniche fortemente legate alle potenzialità del singolo e alle sue precise peculiarità. Nello sviluppo di questo percorso, sarà il corpo dell’attore ad essere considerato lo strumento capace di realizzare un materiale artistico compiuto e originale.

COMPITI RICHIESTI

• Portare abiti comodi, adatti al movimento.
• Scegliere un personaggio teatrale, letterario o storico che si desidera investigare.
• Portare un oggetto (o un vestito) che, secondo la personale e libera sensibilità del
partecipante, ha a che fare col personaggio scelto. Non occorre rispettare il contesto
storico: se pensando ad Amleto qualcuno, ad esempio, vuole lavorare con uno
skateboard, è libero di farlo.
• Portare un breve testo che, sempre personalmente, si reputa in qualche modo vicino al
personaggio scelto. Può essere una frase, una poesia o un paragrafo.

 

CURRICULUM IN BREVE DI DANIELE BERNARDI

Attore-autore-regista di teatro e di drammaturgie radiofoniche, diplomatosi nel 2003 presso l’Accademia D’Arte Drammatica Pietro Sharoff (Roma), Daniele Bernardi (Lugano, 1981) si forma soprattutto all’interno del Teatro delle Radici (Lugano), sotto la guida di Cristina Castrillo (Premio svizzero per il teatro 2014), partecipando alla creazione di più spettacoli.
Oltre ad aver lavorato con vari registi – tra cui Marco Carlaccini, Pippo Di Marca, Yan Duyvendak, Giancarlo Sepe e Stefano Tè – ha ideato allestimenti dedicati all’opera di Vladimir Majakovskij, Sergej Esenin, Bob Dylan e Michel Foucault (quest’ultimo, realizzato col musicista Igor Vazzaz, è stato incluso nella shortlist degli Incontri del teatro svizzero 2017). Dal 2015
aderisce al progetto artistico della compagnia ticinese Opera retablO, di Ledwina Costantini. È insegnante di teatro in varie strutture, con una particolare attenzione all’esclusione sociale (molti i laboratori tenuti presso cliniche psichiatriche, comunità, centri diurni, associazioni, istituti scolastici e università). Regolarmente ingaggiato dal settore prosa della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana (Rete Due) per la scrittura, la direzione e l’interpretazione di più radiodrammi (tre gli originali ad
oggi prodotti: Il padrone del silenzio; Formica solitaria; Io, Pierre Rivière…) è fra gli autori della sitcom radiofonica Semm ammò chì di Rete Uno e collabora inoltre, sempre per RSI, con più rubriche dedicate alla letteratura e al teatro. Suoi interventi appaiono, anche, su «Cenobio», «Azione» e «Ticinosette».

CALENDARIO

Venerdì 7 Febbraio ore 21:00 – 23:00 (2 ore)

Sabato 8 Febbraio ore 10:00 – 13:00 pausa 14:00- 17:30 (6 ore e mezza)

Domenica 9 Febbraio ore 10:00- 13:00 pausa 14:o0- 17:30 (6 ore e mezza)

 

Domenica alle ore 21 andrà in scena lo spettacolo

“Io, Pierre Rivière, avendo sgozzato mia madre, mia sorella e mio fratello”

 

I partecipanti al laboratorio potranno assistere gratuitamente

COSTO 150 €* + 20 euro tessera associativa per un totale di 15 h di lavoro

*Agevolazioni previste per coloro che volessero iscriversi a due o più laboratori della rassegna