PICCOLI MAESTRI – IL POTERE DELL’ATTORE

Data venerdì 05 aprile 2019
Orario 9:00 pm
Location Teatro della Brigata
via Brigata Garibaldi 6, 57127 Livorno
per info&prenotazioni cell 3278844341


Alessandro Albertin                IL POTERE DELL’ATTORE

LABORATORIO CONDOTTO DA ALESSANDRO ALBERTIN

IL DOCENTE – Alessandro Albertin Si diploma al corso attori presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano nel 1999. Debutta nel professionismo sotto la regia di Egisto Marcucci, presso il Teatro Stabile del Veneto. Nel suo percorso professionale ha lavorato, tra gli altri, con Gianrico Tedeschi, Gabriele Vacis, Andrée Ruth Shammah, Gigi Proietti, Alessandro Gassmann, Damiano Michieletto, Giuseppe Emiliani e Franco Branciaroli. Nelle ultime stagioni ha ricoperto ruoli da protagonista nelle produzioni del Teatro Stabile del Veneto: Il ventaglio, L’ispettore generale e I rusteghi. É tra i soci fondatori di Overlord Teatro, un’Associazione Culturale con sede a Verona che si occupa di produzione teatrale e di formazione.

PERCHÉ UN SEMINARIO TEATRALE

Oltre ad un’eventuale e auspicabile diversità nei mezzi interpretativi, l’unica grande differenza tra un attore professionista e uno amatoriale dovrebbe limitarsi al fatto che il primo guadagna dei soldi e il secondo no. Molto spesso, invece, a diversificare le due tipologie può esserci anche la mancanza di una seppur minima formazione. Il lavoro dell’attore, a prescindere dal contesto in cui si colloca, può risultare qualcosa di estremamente complicato se non si ha un minimo di confidenza con quegli aspetti tecnico-teorici legati al lavoro stesso. Sovente, il risultato può limitarsi ad una “messa in scena del testo” dove però il rischio è che possa mancare quella verità che permetta effettivamente al teatro di essere un degno contraltare alla vita di tutti i giorni. Lungi da me arrogarmi la pretesa di poter “insegnare il teatro”. Credo soltanto, grazie all’esperienza maturata negli anni, di essere nelle condizioni di poter suggerire alcune strade interessanti da percorrere…

IL SEMINARIO

La base pedagogica del seminario sarà il metodo di lavoro elaborato dall’insegnante statunitense Ivana Chubbuck, con la quale si sono formati molti attori americani delle ultime generazioni: da Charlize Theron, a Brad Pitt, da Jim Carrey a Jake Gyllenhaal. Si tratta di un metodo di lavoro estremamente pratico che si pone come fine quello di fornire all’attore strumenti concreti per ottenere in scena quella naturalezza tanto spontanea nella vita di tutti i giorni, ma che acquista contorni inspiegabilmente artificiosi sul palco.

In particolar modo ci concentreremo sull’ OBIETTIVO COMPLESSIVO, l’OBIETTIVO DELLA SCENA e sugli  OSTACOLI.

Ogni personaggio, nello sviluppo integrale di un testo teatrale, ha un obiettivo complessivo specifico da raggiungere. Di conseguenza, ne avrà uno preciso in ogni singola scena. Il raggiungimento di ogni singolo obiettivo porterà al naturale ottenimento dell’obiettivo complessivo. Poi, tanto più saranno gli ostacoli da affrontare (o forniti dalla drammaturgia stessa o “inventati” dall’ attore…) tanto maggiore sarà la lotta per il raggiungimento del proprio scopo. E tanto più profondo e interessante sarà il lavoro dell’attore. Si lavorerà su scene specifiche tratte da testi teatrali che verranno fornite in prossimità dell’inizio del seminario. Per una migliore efficacia del percorso è richiesta la conoscenza a memoria delle scene su cui si lavorerà.

CALENDARIO

venerdì 5 aprile ore 21:00 – 23:00 (2 ore)

Sabato 6 aprile  ore 10:00 – 13:00 pausa 14:00- 17:30 (6 ore e mezza)

Domenica 7 aprile ore 10:00- 13:00 pausa 14:00- 17:30 (6 ore e mezza)

 

COSTO 160 €* + 20 euro tessera associativa per un totale di 15 h di lavoro

*Agevolazioni previste per coloro che volessero iscriversi a due o più laboratori della rassegna